Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se continui ad utilizzare questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
 Ulteriori informazioni

Quando bisogna rivolgersi ad un Neuropsichiatra Infantile?

Quando sorge la necessità di:

  • definire un problema che riguarda lo sviluppo neurologico e psichiatrico di un bambino o un adolescente;
  • effettuare una valutazione neuropsichiatrica, psicologica o neuropsicologica;
  • avviare interventi di supporto psicologico e psicoterapici;
  • avviare interventi riabilitativi;
  • richiedere consulenza e supporto ai genitori.

In particolare quando vi accorgete o vi viene segnalato dalla scuola che vostro figlio manifesta:

deficit d’attenzione con o senza iperattività, disturbi di tipo compulsivo come lo svolgimento di un’azione senza apparente spiegazione né regola (il lavarsi continuamente le mani, tossire ripetutamente, ecc.), disturbo oppositivo-provocatorio, autismo, ritardo nell'apprendimento, cefalea, disturbi del sonno, cambiamenti radicali di comportamento e insorgenza di psicosi, ansie, paure mai manifestate prima.

Ma ancora, il neuropsichiatra è interpellato in caso di prematurità, sofferenza pre-perinatale, presenza di sindromi genetiche, disturbo psicomotorio e del linguaggio, epilessia, disturbi alimentari frequenti in età adolescenziale come bulimia, anoressia.

Il nostro Servizio di Neuropsichiatria Infantile

MADE BY KAPPERO.it WITH